Balloon Photo System Kit

Fotografia aerea zenitale con sistema di recupero del pallone

Buon compleanno Balloon Photo System ! Il 2014 segna il decimo compleanno del nostro ormai veterano Balloon Photo System Kit. Un particolare ringraziamento viene riservato a tutti quei clienti che hanno creduto in noi ed hanno acquistato il nostro kit. Quest'anno abbiamo migliorato il kit introducendo il nuovissimo verricello T20 con Dyneema. Il verricello T20 infatti ha una frizione a leva e non più a ghiera rotante, permette di rilasciare il cavo del pallone più semplicemente e di recuperare più velocemente. Ha una struttura complessivamente più compatta e robusta essendo più corto e riducendo così il momento di trazione del pallone. Da quest'anno il cordino Dacron è stato sostituito con il più affidabile Dyneema per resistere non solo alla trazione ma soprattutto all'abrasione, poiché in certi contesti, soprattutto archeologici, il cordino viene a contatto con vegetazione e in genere con superfici rugose e contundenti. Per i nuovi visitatori della nostra sezione dedicata al Balloon Photo System ricapitoliamo di cosa si tratta. TecnoFly 2008 S.r.l. nel 2004 ha ideato Balloon Photo System Kit, un versatile ed economico sistema completo per applicazioni fotografiche aeree in assetto zenitale. Si tratta di un particolare verricello allacciato in cintura a cui viene fissato un pallone in lattice naturale del diametro di 150 o 180 cm. Il pallone è munito di una speciale valvola (nostro articolo TF003) alla quale è montata una staffetta in laminato di alluminio o in plastica polionda con snodo orientabile per l'attacco della fotocamera digitale compatta. Lo snodo permette di utilizzare la fotocamera in varie posizioni e di regolare la messa in "bolla" della stessa. Il sistema nasce dalla necessità di ridurre al massimo il costo complessivo e di rendere veloce l'operazione di gonfiaggio e gestione del pallone in volo, garantendo un risultato finale professionale. Il nuovo verricello T20 è munito di 50 metri di Dyneema, professionale e resistente, sufficientemente invisibile nelle fotografie. Agendo sulla frizione a leva del verricello si dosa la velocità di salita del pallone impedendone l'ascensione troppo rapida. Il recupero è semplice e divertente nonché veloce e sicuro. Il Balloon Photo System Kit è un sistema interamente allacciato in cintura il che permette all'operatore di avere le mani libere per altre operazioni durante la sospensione in volo del pallone. Il verricello T20 è l'accessorio indispensabile per la gestione in volo di un piccolo aerostato di 150-180 cm di diametro.

Balloon Photo System e l'archeologia

Balloon Photo System è stato concepito per applicazioni sportive e ricreative, come soluzione a basso costo e alla portata di tutti. Nel tempo il Balloon Photo System è stato poi adottato da molti archeologi e freelance per fotografare dall'alto siti dedicati come ritrovamenti etruschi, tombe, resti di rovine sommerse dall'acqua e dalla vegetazione. Il ridotto costo e la sua semplicità di utilizzo nonché la sua versatilità, hanno fatto di questo kit uno strumento indispensabile spesso adottato dagli operatori della Soprintendenza ai Beni Culturali. Tutto nasce dall'esigenza di una soluzione leggera, facilmente trasportabile e operativa in pochi minuti nonché economica. Il concetto di fotografia aerea low cost trova la sua massima espressione con il Balloon Photo System superando in alcuni casi gli ormai popolari droni dalla sempre più discutibile sicurezza in zone critiche. Il fattore economico non si basa soltanto sul costo globale del kit, ma anche sul costo di gestione del gas elio. Infatti il Balloon Photo System sviluppa nelle due versioni da 150 e 180 cm di diametro rispettivamente soli 1,76 metri cubi e 3,0 metri cubi, una piccola quantità di gas elio per assicurare un lift generoso, considerando l'elevato costo del gas elio in Italia. Il Balloon Photo System basandosi sul principio dell'aerostatica, non incombe in alcuna limitazione da parte dell'ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) poiché è considerato un semplice pallone aerostatico della tipologia "frenato" e quindi alla stessa stregua di un traliccio elettrico. Il Balloon Photo System è un indiscusso metodo più che sicuro, adatto anche a principianti che si affacciano all'affascinante mondo dell'aerostatica. Con l'avvento delle formidabili video camere HD GoPro Hero, il Balloon Photo System diventa ancora più accattivante e professionale. E' possibile infatti utilizzare la GoPro Hero con la funzione intervallometro, ottenendo scatti intervallati a ripetizione di ottima qualità, e con l'ausilio dei nostri nuovissimi Kit-Basic e Kit-Pro con gimbal stabilizzato è possibile ottenere dei video aerei controllando il puntamento della videocamera da terra con la tecnologia FPV. L'impiego di gimbal stabilizzanti implica certamente un aggravio di peso, tuttavia complessivamente tutta l'elettronica e GoPro inclusa pesa solo 600/650 grammi. Questi kit con gimbal vengono venduti con il pallone doppio involucro Twin Latex Balloon, versione più professionale del Balloon Photo System. Per questa sezione riguardante la tecnologia gimbal e FPV vi rimandiamo al nostro articolo Twin Latex Balloon.

Il Balloon Photo System Kit è disponibile in due versioni:

Balloon Photo System Kit 150 (BPS 150 - Diametro pallone 150 cm)
Balloon Photo System Kit 180 (BPS 180 - Diametro pallone 180 cm)

Il kit è venduto in sacca raccoglitrice personalizzata e comprende:

Fotocamera esclusa. Si consiglia l'utilizzo di fotocamere compatte con intervallometro (time lapse). Consigliamo Ricoh WG4, GoPro Hero 2, GoPro Hero 3/3+, Sony Action Cam.

Caratteristiche tecniche

 BPS 150 - Ø 150 cmBPS 180 - Ø 180 cm
Materiale palloneLattice naturale 100% biodegradabile
Valvola/staffettaIn plastica leggera con attacco standard fotocamera a vite
Diametro massimo del pallone150 cm180 cm
Capacità massima del pallone (volume)1,70 m³3,0 m³
Gas utilizzatoElio industriale (He) o balloongas
Quota massima di utilizzo50 mt
Capacità verricello100 mt Dyneema
Lunghezza filo caricato nel verricello50 mt di Dyneema®
Payload pratico*1300 gr2600 gr
Lift utile (carico consigliato)800 - 900 gr (dipende dal vento)1900 - 2000 gr (dipende dal vento)
Dimensioni sacca raccoglitrice55   x   45  x   15 cm
Tempo di gonfiaggio e messa in opera10'12'

* Per il calcolo della spinta idrostatica si è considerato che il gas elio abbia una capacità di sollevamento in condizione di Aria Tipo o I.S.A. (International Standard Atmosphere ovvero Atmosfera Standard Internazionale) di 1 kg al metro cubo (leggera approssimazione per eccesso). Si tratta di una condizione ideale le cui caratteristiche sono state stabilite dall' I.C.A.O. e si basano su rilevazioni stabilite dagli U.S.A., pertanto è maggiormente veritiera per latitudini intorno ai 45°. Riportiamo le caratteristiche dell'Aria Tipo:

Avvertenze importanti per la sicurezza

Il nuovo verricello T20 è concepito per essere utilizzato per il controllo in volo di piccoli aerostati, come il pallone in lattice da 150 oppure da 180 cm di diametro. Il sistema permette di ottenere scatti fotografici interessanti in perfetta sicurezza solo se si opera in condizioni meteorologiche stabili e soprattutto in calma di vento. Non utilizzare mai il Balloon Photo System Kit in condizioni di vento forte o comunque superiori a 2 - 4 nodi scala BFT. Le ore mattutine e i momenti di inversione termica si prestano bene per fantastiche ascensioni in quota. Ricordare che il cordino Dyneema montato sul vostro verricello è il solo componente che vi permetterà di controllare il pallone in volo, verificate quindi periodicamente l'integrità dello stesso, srotolandolo in un'area aperta e controllando che non abbia punti di abrasione. Il filo deve essere sostituito assolutamente anche nel caso di dubbi sulla sua perfetta integrità, oppure deve essere rimosso il tratto danneggiato e giuntato nuovamente. Consigliamo periodicamente di lubrificare il Dyneema con applicazione di vasellina: srotolare il cordino, prendere un panno imbevuto di vaselina, riavvolgere il cordino facendolo passare nel panno imbevuto. TecnoFly 2008 potrà fornire tutti gli accessori necessari. Il pallone utilizzato dal Balloon Photo System è costruito con un'emulsione di lattice naturale, biodegradabile al 100%, ed è sensibile agli agenti atmosferici, in particolare i raggi ultravioletti (UV). I palloni in lattice possono essere utilizzati per circa 6/8 voli se correttamente conservati. Poiché trattasi di un pallone in lattice, un materiale normalmente deteriorabile e non duraturo nel tempo, a fronte del vantaggio di essere molto economico, raccomandiamo sempre di NON innalzare il pallone in prossimità di assemblamenti di persone, sopra la gente, in luoghi affollati e sempre nella piena consapevolezza di operare con il buon senso, evitando il verificarsi di condizioni di pericolo. TecnoFly2008 Srl non è responsabile di eventuali danni recati a terzi o per danneggiamenti di macchine fotografiche o altre attrezzature collegate al pallone per l'utilizzo del Balloon Photo System Kit. E' buona norma oltre che un dovere, attenersi strettamente alle indicazioni del Manuale d'Impiego e Manutenzione rilasciato a corredo con il kit. Il Manuale d'Impiego e Manutenzione è parte integrante del kit, e non può essere venduto separatamente dal kit. Balloon Photo System Kit, è un kit semplice da utilizzare, ma comporta un minimo di conoscenza tecnica in campo fotografico aereo e in campo aerostatico. Consigliamo la clientela di leggere le nostre pubblicazioni in merito, in particolare il Manuale d'Impiego e Manutenzione e di contattarci sempre prima di utilizzare per la prima volta il kit. Vogliamo sensibilizzare il lettore sull'importanza della sicurezza, in particolar modo in questo caso ove è indispensabile l'impiego di bombole di gas elio, pesanti e ad alta pressione. Un'altra cosa importante da non tralasciare è la riduzione di pressione dalla bombola alla manichetta di alimentazione che si collegherà all'aerostato. Più che mai, NON COLLEGARE MAI la bombola direttamente all'aerostato, oltre a non essere per legge consentito, è pericoloso utilizzare la stessa pressione della bombola piena per gonfiare dei palloni. La pressione di una bombola piena è normalmente di 200 Bar, si tratta di alta pressione è indispensabile ridurre questa pressione di almeno venti volte per poter gonfiare un pallone. Se accidentalmente vi capita di aprire il rubinetto di una bombola a 200 Bar, vi accorgerete di quanto può essere pericoloso il getto di gas elio a questa pressione. Usate quindi un riduttore di pressione, lavorate in sicurezza, la sicurezza in primis quando si lavora. Consigliamo sempre di seguire queste semplici indicazioni, quando vi accingete a gonfiare il vostro blimp o il vostro pallone:

1° indossare sempre calzature antinfortunistica con punta metallica. Le bombole sono pesanti ed è possibile che ci si possa fare male ai piedi indossando una calzatura normale.

2° indossare sempre gli occhiali di protezione quando si utilizza un manometro ed una bombola ad alta pressione.

3° indossare sempre guanti morbidi in stoffa quando si maneggiano bombole ad alta pressione. Il guanto assicura la presa in miglior modo e isola la mano dalla parete esterna della bombola. Durante il gonfiaggio il gas si raffredda e sulla superficie esterna della bombola spesso la condensa si ghiaccia e crea della brina.

4° per il trasporto della bombola utilizzare possibilmente un carrellino portabombola. Non lasciare le bombole in posizione verticale se non ben assicurate ad una parete o altro punto solido, poiché se dovessero cadere a terra potrebbero essere pericolose.

5° aprire SEMPRE ADAGIO il rubinetto della bombola, lentamente, e regolare la pressione di esercizio.

Altezze ed autorizzazioni E.N.A.C.

Secondo le attuali regolamentazioni in vigore impartite dall'E.N.A.C. (Ente Nazionale Aviazione Civile), il limite massimo di altezza per la sospensione in volo di palloni aerostatici frenati senza obbligo di segnalazione all'organo di competenza è 40 metri. Oltre tale limite è necessaria l'emissione di un NO.T.AM (Notice To Airmen) da parte dell'aeroporto di competenza. Si declina ogni responsabilità per usi impropri che esulino dalle indicazioni fornite dal nostro manuale e in questo sito web.

Stoccaggio dei palloni in lattice

I palloni in lattice naturale devono essere conservati:

  1. lontano da fonti di calore
  2. al riparo dalla luce
  3. al riparo dall'umidità
  4. avvolti in un panno di cotone e non di plastica (la plastica causa condensa)
  5. quando stoccati, cospargerli con del talco in polvere
  6. al minimo dubbio sull'integrità della superficie, tagliarli e gettarli via (responsabilmente)

Ispezione periodica dei palloni in lattice

Un pallone in lattice deve essere ispezionato con cadenza periodica, almeno ogni 7/10 giorni. Per ispezionare il pallone occorre gonfiarlo parzialmente, al 30% del suo volume massimo potrà andare bene, munirsi quindi di una torcetta a led e controllare scrupolosamente la superficie alla ricerca di una possibile abrasione, aggrinzamento anomalo del lattice o addirittura di un piccolo foro che potrebbe far esplodere il pallone una volta raggiunta la pressione giusta. Quando un pallone in lattice esplode, si avverte un forte rumore solo se il pallone è nuovo; infatti quando il pallone viene gonfiato, il lattice si stressa e resta deformato riducendo così la pressione interna del gas elio. Per un pallone utilizzato 2 - 3 volte, in caso di esplosione si sentirà un piccolo "pop", mentre per un pallone nuovo un bel "boom"! Nulla di pericoloso, solo rumore improvviso. Comunque al minimo dubbio sulla perfetta condizione del pallone, tagliarli con una forbice e disfarsene responsabilmente (è lattice naturale 100% biodegradabile, quindi va smaltito nella raccolta differenziata). Non cercare di riparare mai un pallone in lattice se presenta dei fori o delle lacerazioni. Per qualsiasi chiarimento in merito al Balloon Photo System Kit siamo a vostra completa disposizione rispondendo al numero 0564-451820 o all'e-mail info@camerablimp.eu oppure info@tecnofly2008.com.